Non solo la bicicletta fa il servizio

Non solo la bicicletta fa il servizio

Non solo la bicicletta fa il servizio

ll nonno recitava un detto come se fosse un mantra ed in quanto tale, questo detto mi è rimasto in testa. “Non parlare se non sei interpellato e la tua opinione non interessa a nessuno”.

Anche se potrebbe sembrare una cosa scontata, o suonare come una banalità, ha spesso contraddistinto il mio modo di ragionare ma questa volta mi trovo costretto ad esprimere la mia opinione in quanto contattato da diverse persone nelle ultime ore. Inoltre l’accademia, di cui faccio parte, è stata taggata diverse volte sul post riguardante il “potenziamento dei mezzi in dotazione” della polizia Roma Capitale, pubblicato su FB.

 

La fonte è la seguente:

link  ed estratto del post:

Prosegue il potenziamento dei mezzi in dotazione per una mobilità sostenibile: altre dieci bici entrano a far parte della flotta del Corpo
#PoliziaRomaCapitale


Da ieri queste nuove bici a pedalata assistita sono entrate a far parte della nostra flotta dei veicoli di servizio. Questi mezzi, che si vanno ad aggiungere ai velocipedi già in dotazione al Corpo, sono stati forniti in comodato d’uso gratuito da Lime, importante azienda di micromobilitá impegnata a promuovere e diffondere forme di mobilità condivisa nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale.
Dopo le auto ibride e le biciclette già in uso agli agenti, con questi ulteriori strumenti prosegue l’impegno della Polizia Locale nel coniugare le attività di vigilanza ad una mobilità sempre più green.

Sicuramente non spetta a noi entrare nel merito del servizio ma data la nostra specifica competenza, possiamo esprimere un giudizio sul veicolo.

Dal nostro punto di vista questo tipo di bicicletta risulta inadeguata per svolgere il serivzio di pattugliamento. Non soffermandoci sull’estetica, puntiamo specificatamente alla funzionalità dello stesso. “ testato” da semplici cittadini ed essendo nato per il bike sharing poco e nulla si sposa con i servizi di polizia per il controllo del territorio.

In primis Il colore rosso fa si che la pattuglia non venga percepita come tale, il colore studiato dal marketing della nota azienda che ha “fornito” le dieci biciclette rimanda immediatamente all’azienda stessa tanto per cui, basterebbe ciò a far si che queste non venissero date in dotazione al corpo di Polizia Locale piu grande di Europa.

Secondo noi, un turista, alla vista di un agente di polizia locale a bordo di una fiammante bici rossa troverebbe veramente complesso identificare quest’ultimo come appartenente alla municipalità.

Ribadiamo il concetto di semplicità e facilità di riconoscimento. Potrebbe addirittura confonderlo per un appartenente ad un servizio di vigilanza privata.
Come recita il post: “importante azienda di micromobilitá impegnata a promuovere e diffondere forme di mobilità condivisa nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale” sorge spontaneo domandarci come possa, questa azienda, parlare di sicurezza e perché la Polizia Locale debba essere cosi depotenziata a livello di immagine ed autorevolezza.

In primis Il colore rosso fa si che la pattuglia non venga percepita come tale. il colore studiato dal marketing della nota azienda che ha “fornito” le dieci biciclette rimanda immediatamente all’azienda stessa tanto per cui, basterebbe ciò a far si che queste non venissero date in dotazione al corpo di Polizia Locale piu grande di Europa.

A nostro parere La bicicletta in questione sarebbe stata ideale per far si che i dipendenti delle municipalità, senza la divisa, in un ottica di green mobility, potessero lasciare l’auto ed utilizzarle per lo spostamento casa/lavoro!
Un altro oggetto di cui si potrebbe parlare molto è il casco scelto dall’Azienda. Assolutamente non funzionale! Ancora una volta gli esperti della comunicazione hanno vinto.

Noi crediamo che il servizio di bike patrol vada attivato con percorso formativo adeguato e con mezzi idonei. (ecco come si attiva legalmente la pattuglia in bicicletta)

Non entriamo nel merito dello sblocco della bici a mezzo dell’applicazione, oltretutto non dedicata specificatamente al Corpo. La bici non è mai prontamente disponibile per il servizio……

P.s.
Il cestino fisso frontale? Quale potrebbe essere la sua funzionalità in ambito di polizia??

 

In Italia si continuano a costituire nuclei di pattuglie in bicicletta dove il presupposto sia quello di saper pedalare…. dove la bicicletta diventa l’oggetto dell’attenzione… dimenticando che è la formazione ciò che rende un operatore migliore e non il mezzo….

Articoli del Blog

blog

Non solo la bicicletta fa il servizio

ll nonno recitava un detto come se fosse un mantra ed in quanto tale, questo detto mi è rimasto in testa. "Non parlare se non sei interpellato e la tua opinione non interessa a nessuno". Anche se potrebbe sembrare una cosa scontata, o suonare come una banalità, ha...

leggi tutto

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Vi siete mai chiesti per quale motivo, in Italia, si vedano così poche pattuglie in bicicletta sul territorio?!Beh, ve lo spiega la Polizia Locale della Bassa Romagna, impegnata in un corso DEVASTANTE di Bike Patrol dal 28 Giugno al 2 Luglio 2021.Chi pensa di saper...

leggi tutto

The Course Bike Patrol Local Police Siena

From 21st to 25th June the Bike Patrol course has taken place at the Local Police Headquarters of Siena, in order to train a group of agents who will patrol by bike the historic center of the city.
There are eight of us, all ages and all grades. Our Commander is very confident and he thinks that all of us will pass the course, even before starting the course has already organized the future patrols. 

leggi tutto

MANCHI SOLO tu

Rimaniamo in contatto 

 

Se ti fa piacere lasciando la tua e-mail potrai rimanere aggiornato sulla nostra attività associativa e formativa. Gia molti Colleghi e Comandi si sono iscritti.

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Vi siete mai chiesti per quale motivo, in Italia, si vedano così poche pattuglie in bicicletta sul territorio?!
Beh, ve lo spiega la Polizia Locale della Bassa Romagna, impegnata in un corso DEVASTANTE di Bike Patrol dal 28 Giugno al 2 Luglio 2021.
Chi pensa di saper andare in bicicletta (come il sottoscritto), non ha capito nulla, o meglio, non ha mai avuto due istruttori come Mauro ed Alberto, che, nel corso di poco più di 5 giornate, non solo hanno formato un vero e proprio “gruppo di lavoro”, ma hanno fatto sì che 10 agenti del nostro corpo si mettessero in discussione e imparassero una lezione di vita: “tutto è facile, ma nulla è semplice”.

Dietro questa frase è racchiusa una settimana di sudore, ansia, tensione, paura di non farcela, fallimento.

Allo stesso tempo, tuttavia, tutto diventa più “semplice” nel momento in cui 2 amici (perché così vogliamo chiamarli, ancor prima di istruttori) si rendono disponibili a sostenerci passo a passo in un percorso complesso, arduo, che a tratti sembra impossibile, ma che infine diventa realizzabile sotto la guida attenta dei 2 “motivatori di Alessandria”.

Il corso non è assolutamente per tutti, diciamocelo, bisogna essere inclini e propensi all’utilizzo estremo della bicicletta, in tutti i suoi componenti ed in tutte le sue sfaccettature, una minima selezione iniziale è dunque richiesta. Ciò nonostante, anche chi del nostro gruppo si è trovato più in difficoltà, alla fine è riuscito a completare tutte le prove sottoposteci ad esame: il corso, infatti, si compone di diverse prove, alle quali gradualmente ci si approccia dopo una preparazione teorico/pratica iniziale; e no, non stiamo parlando di semplici pedalate assistite, stiamo parlando di prove quali superamento di percorsi con birilli, prove di equilibrio, curve a raggio ridotto, discesa di scale e prove di caduta in sicurezza.

Il corso è strutturato (fortunatamente) in una breve parte teorica, al fine di illustrare i componenti di cui ogni operatore deve venire a conoscenza ancor prima di montare sul mezzo, condita dal rispolvero di alcune nozioni di Codice Della Strada e di norme inerenti al mondo della circolazione dei velocipedi, in funzione di un esame teorico a risposta chiusa da sostenere l’ultimo giorno.

Dopo un rispolvero iniziale e dopo esserci sentiti giustamente dei completi deficienti che credevano di saper condurre una bicicletta, è stato il momento di smontare tutte le nostre convinzioni salendo in sella:
5 giorni no-stop nei quali anche chi risultava essere il più scettico, come il sottoscritto, si è dovuto ricredere sull’utilizzo di uno strumento così inusuale.
Il corso agisce sulla psiche dell’operatore di polizia, cambiando il concetto di “bicicletta” in “strumento di difesa personale”. Dapprima occorre imparare a controllarla, per arrivare ad utilizzarla come scudo, come barriera, come distanziatore e come arma d’attacco nelle più disparate situazioni di difficoltà.
Acquisita questa consapevolezza, parlando a nome dell’intero gruppo di lavoro della Bassa Romagna, si intende ringraziare Mauro ed Alberto per l’incredibile professionalità dimostrata e per il supporto sia tecnico che morale nel corso di questa bellissima scoperta.”

Ag. Gentili Marco

Un breve video che illustra il percorso tecnico di abilitazione

Un breve video che illustra il percorso tecnico di abilitazione

Iscriviti per rimanere aggiornato

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Vi siete mai chiesti per quale motivo, in Italia, si vedano così poche pattuglie in bicicletta sul territorio?!Beh, ve lo spiega la Polizia Locale della Bassa Romagna, impegnata in un corso DEVASTANTE di Bike Patrol dal 28 Giugno al 2 Luglio 2021.Chi pensa di saper...

No al Monopattino Milanese in uso di Polizia

No al Monopattino Milanese in uso di Polizia

Volevamo porre un focus sullo strumento monopattino, in uso alla polizia locale milanese e di altre polizie locali italiane. L'accademia, non ritiene idoneo l'utilizzo di questo veicolo "green" per l'uso specifico dell'attività di polizia locale, pur rimanendo un...

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Il corso raccontato da alcuni partecipanti, Grazie del supportoenglish version Dal 21 al 25 giugno è stato organizzato presso il Comando della Polizia Municipale di Siena il corso Bike Patrol, allo scopo di addestrare un gruppo di agenti che pattuglieranno in...

The Course Bike Patrol Local Police Siena

The Course Bike Patrol Local Police Siena

The Course Bike Patrol Local Police Siena

From 21st to 25th June the Bike Patrol course has taken place at the Local Police Headquarters of…

The course told by some participants, Thanks for the support

From 21st to 25th June the Bike Patrol course has taken place at the Local Police Headquarters of Siena, in order to train a group of agents who will patrol by bike the historic center of the city.
There are eight of us, all ages and all grades. Our Commander is very confident and he thinks that all of us will pass the course, even before starting the course has already organized the future patrols. We don’t know what to expect from this course, after all we all can ride a bike! But we are ready to start. 

 

After a short introduction on the bike and its different uses over time, the instructor Mauro asks us, in our personal opinion, how good and capable we feel by riding the bike. The answer is “sufficient level” for two of us, for the others “good level”.   Poor deluded creatures! Then we fill out an entry test to understand our starting level. 30 minutes, 50 questions, all failed. And that was just the beginning.

 

The course is interesting, funny, challenging, strengthens the bond between colleagues, strengthens the group spirit and the desire to be a team. You are constantly supported and encouraged, you learn from the mistakes of others. And sometimes you also tease each other. The various trials force you to get involved, sometimes to bring out the courage. You have to learn to do everything with that bike: routes with pins, very tight curves, safe falls, stairs. You learn to become familiar with the bike, to control it, move it, throw it, lift it, handle it to make it in every situation a tool for our personal defense.

 

foto percorso esame
tratto dall’articolo

Finally we thank Mauro for his availability, professionalism,  for the enormous commitment that he puts in this project and for the bruises we go,  essential to move forward in this work and in life.

There are times when you think you can’t do it. Mauro looks into your eyes and   boosts everybody’s confidence  . “It’s just a matter of training” he says. And you keep trying and finally you make it!  After four days of training under the sun, between falls, peeling, bruises and a few minor injuries, we arrived at the final exam.  We’re a little tense, focused. Someone is a bit in trouble, but in the end we all pass the course and get the certificate, someone making more mistakes and someone less. Now we all are really at a good level!

We thank our Commander Cosimo Tafuro, who already knew the Academy having participated himself in the course long time ago.

 

 

Thanks to him we had the chance to have this great experience. We also thank him for taking the time to participate with us during the third day of the course, taking on new challenges with all of us, running the routes with the pins, helping us and complimenting our commitment, going down the stairs first without even worrying about having the proper protection. Finally we thank Mauro for his availability, professionalism,  for the enormous commitment that he puts in this project and for the bruises we go,  essential to move forward in this work and in life.

Agente Bacchini Barbara

 

MANCHI SOLO tu

Rimaniamo in contatto 

 

Se ti fa piacere lasciando la tua e-mail potrai rimanere aggiornato sulla nostra attività associativa e formativa. Gia molti Colleghi e Comandi si sono iscritti.

Il nostro Blog

condividi i nostri articoli sui tuoi social

 

Non solo la bicicletta fa il servizio

ll nonno recitava un detto come se fosse un mantra ed in quanto tale, questo detto mi è rimasto in testa. "Non parlare se non sei interpellato e la tua opinione non interessa a nessuno". Anche se potrebbe sembrare una cosa scontata, o suonare come una banalità, ha...

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Vi siete mai chiesti per quale motivo, in Italia, si vedano così poche pattuglie in bicicletta sul territorio?!Beh, ve lo spiega la Polizia Locale della Bassa Romagna, impegnata in un corso DEVASTANTE di Bike Patrol dal 28 Giugno al 2 Luglio 2021.Chi pensa di saper...

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Il corso raccontato da alcuni partecipanti, Grazie del supportoenglish version Dal 21 al 25 giugno è stato organizzato presso il Comando della Polizia Municipale di Siena il corso Bike Patrol, allo scopo di addestrare un gruppo di agenti che pattuglieranno in...

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Loano e Savona

Il corso della Polizia Locale di Loano e Savona raccontato Ass. Polizia Locale Roberta De Andreis (Borlo) english versionEd eccoci qua, il lunedì mattina ad affrontare il corso di Bike Patrol (pattuglia in bicicletta) della AIPIB (Accademia italiana pattuglia in...

Tecniche operative capsicum e bike patrol

english version Martedì 15.06.21 ore 15.00... si diano inizio alle danze!Loano, nonostante il caldo infernale Mauro, Andrea ed Alberto supervisionati ed addestrati dal maestro, Michele FARINETTI Operatore della Sicurezza e Formatore.Docente SIPL dal 2009 in Tecniche...

Corso Bike Patrol Rovereto e Trento

Abbiamo imparato a fare squadra perché ci siamo sostenuti a vicenda mentre si cadeva e la parola di incoraggiamento del collega ti infondeva fiducia e rafforzava il legame tra noi.

Corso Bike Patrol Polizia Locale Treviso

english version   Il 21 settembre 2020 si sono presentati presso il nostro Comando di Polizia Locale di Treviso i colleghi Mauro ed Andrea, istruttori dell’Accademia Italiana Pattuglia in Bicicletta (AIPIB). Il corso “Bike Patrol” (pattuglia in bicicletta) mira a...

Reparto Tutela Fluviale – T.I.B.E.R “Pattuglie in bicicletta”

 Nella giornata del 14 Settembre ha avuto inizio il primo corso di Bike Patrol presso il Gruppo Sicurezza Urbana della Polizia Roma Capitale volto alla creazione di un nuovo  nucleo che effettuerà il controllo delle sponde del Tevere. Il corso, della durata di sei...

No al Monopattino Milanese in uso di Polizia

Volevamo porre un focus sullo strumento monopattino, in uso alla polizia locale milanese e di altre polizie locali italiane. L'accademia, non ritiene idoneo l'utilizzo di questo veicolo "green" per l'uso specifico dell'attività di polizia locale, pur rimanendo un...
Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Il corso raccontato da alcuni partecipanti, Grazie del supporto

english version

Dal 21 al 25 giugno è stato organizzato presso il Comando della Polizia Municipale di Siena il corso Bike Patrol, allo scopo di addestrare un gruppo di agenti che pattuglieranno in bicicletta il centro storico della città.

Siamo in 8, di tutte le età e di tutti i gradi. Il nostro Comandante è molto fiducioso e sicuro che tutti noi supereremo il corso, ancor prima di iniziare ha già scelto le coppie per le future uscite in pattuglia. Non sappiamo bene cosa aspettarci da questo corso, alla fine tutti sappiamo andare in bicicletta! Ma siamo pronti a iniziare.

 

.

Dopo una breve introduzione sulla bici e sui suoi differenti usi nel corso del tempo, l’istruttore Mauro ci chiede, secondo la nostra personale opinione, quanto ci sentiamo bravi e capaci con la bici. Solo in 2 hanno risposto “sufficiente”, noi altri ci siamo lanciati su un livello “buono”. Poveri illusi. A seguire compiliamo un test di ingresso, per capire il nostro livello di partenza. 30 minuti, 50 domande, tutti bocciati. E questo è stato solo l’inizio.

 

Ora possiamo cominciare

Il corso è interessante, divertente, impegnativo, rafforza il legame fra colleghi, consolida lo spirito di gruppo e la voglia di fare squadra. Ci si sostiene e ci si incoraggia continuamente, si impara dagli errori degli altri. E a volte ci si sfotte anche. Le varie prove ti costringono a metterti in gioco, a volte a tirare fuori il coraggio. Devi imparare a fare di tutto con quella bicicletta: percorsi coi birilli, curve strettissime, cadute in sicurezza, discesa di scale. Si impara a prendere confidenza con la bici, a controllarla, spostarla, lanciarla, sollevarla, maneggiarla per farla diventare in ogni situazione uno strumento per la nostra difesa personale.

 

foto percorso esame
tratto dall’articolo

Infine ringraziamo Mauro per la sua disponibilità, professionalità,  per l’enorme impegno che mette in questo progetto e per i lividi che ci ha fatto venire, indispensabili per andare avanti in questo lavoro e in generale nella vita.

Ci sono momenti in cui pensi che non ce la puoi fare. Mauro ti guarda negli occhi e ti da sicurezza. “E’ solo questione di addestramento”, ti dice. E tu provi, provi e riprovi e alla fine ce la fai!

Dopo 4 giorni di esercitazioni sotto il sole, fra cadute, sbucciature, lividi e qualche piccolo infortunio, siamo arrivati all’esame finale.

Siamo un po’ tesi, concentrati.. qualcuno un po’ in difficoltà, ma alla fine tutti, errore più errore meno, torniamo a casa con l’attestato di superamento del corso. Ora siamo davvero ad un livello buono!

Ringraziamo il nostro Comandante Cosimo Tafuro, che conosceva già l’Accademia avendo partecipato lui stesso al corso tempo fa. E’ stato grazie a lui che abbiamo avuto la possibilità di fare questa bella esperienza. Lo ringraziamo inoltre per aver trovato il tempo di partecipare alla terza giornata di lezione, mettendosi in gioco in mezzo a tutti noi, eseguendo i percorsi con i birilli,

aiutandoci e complimentandosi per il nostro impegno, cimentandosi nella discesa delle scale per primo senza neanche preoccuparsi di avere le adeguate protezioni.

Infine ringraziamo Mauro per la sua disponibilità, professionalità,  per l’enorme impegno che mette in questo progetto e per i lividi che ci ha fatto venire, indispensabili per andare avanti in questo lavoro e in generale nella vita.

 

Agente Bacchini Barbara

 

MANCHI SOLO tu

Rimaniamo in contatto 

 

Se ti fa piacere lasciando la tua e-mail potrai rimanere aggiornato sulla nostra attività associativa e formativa. Gia molti Colleghi e Comandi si sono iscritti.

Il nostro Blog

condividi i nostri articoli sui tuoi social

 

Non solo la bicicletta fa il servizio

ll nonno recitava un detto come se fosse un mantra ed in quanto tale, questo detto mi è rimasto in testa. "Non parlare se non sei interpellato e la tua opinione non interessa a nessuno". Anche se potrebbe sembrare una cosa scontata, o suonare come una banalità, ha...

Corso Bike Patrol Polizia Locale Bassa Romagna

Vi siete mai chiesti per quale motivo, in Italia, si vedano così poche pattuglie in bicicletta sul territorio?!Beh, ve lo spiega la Polizia Locale della Bassa Romagna, impegnata in un corso DEVASTANTE di Bike Patrol dal 28 Giugno al 2 Luglio 2021.Chi pensa di saper...

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Siena

Il corso raccontato da alcuni partecipanti, Grazie del supportoenglish version Dal 21 al 25 giugno è stato organizzato presso il Comando della Polizia Municipale di Siena il corso Bike Patrol, allo scopo di addestrare un gruppo di agenti che pattuglieranno in...

Corso Bike Patrol Polizia Locale di Loano e Savona

Il corso della Polizia Locale di Loano e Savona raccontato Ass. Polizia Locale Roberta De Andreis (Borlo) english versionEd eccoci qua, il lunedì mattina ad affrontare il corso di Bike Patrol (pattuglia in bicicletta) della AIPIB (Accademia italiana pattuglia in...

Tecniche operative capsicum e bike patrol

english version Martedì 15.06.21 ore 15.00... si diano inizio alle danze!Loano, nonostante il caldo infernale Mauro, Andrea ed Alberto supervisionati ed addestrati dal maestro, Michele FARINETTI Operatore della Sicurezza e Formatore.Docente SIPL dal 2009 in Tecniche...

Corso Bike Patrol Rovereto e Trento

Abbiamo imparato a fare squadra perché ci siamo sostenuti a vicenda mentre si cadeva e la parola di incoraggiamento del collega ti infondeva fiducia e rafforzava il legame tra noi.

Corso Bike Patrol Polizia Locale Treviso

english version   Il 21 settembre 2020 si sono presentati presso il nostro Comando di Polizia Locale di Treviso i colleghi Mauro ed Andrea, istruttori dell’Accademia Italiana Pattuglia in Bicicletta (AIPIB). Il corso “Bike Patrol” (pattuglia in bicicletta) mira a...

Reparto Tutela Fluviale – T.I.B.E.R “Pattuglie in bicicletta”

 Nella giornata del 14 Settembre ha avuto inizio il primo corso di Bike Patrol presso il Gruppo Sicurezza Urbana della Polizia Roma Capitale volto alla creazione di un nuovo  nucleo che effettuerà il controllo delle sponde del Tevere. Il corso, della durata di sei...

No al Monopattino Milanese in uso di Polizia

Volevamo porre un focus sullo strumento monopattino, in uso alla polizia locale milanese e di altre polizie locali italiane. L'accademia, non ritiene idoneo l'utilizzo di questo veicolo "green" per l'uso specifico dell'attività di polizia locale, pur rimanendo un...

The course Bike Patrol  Local Police of Loano and Savona

The course Bike Patrol Local Police of Loano and Savona

The course Bike Patrol Local Police of Loano and Savona

The course of Local Police of Loano e Savona told Ass. Local Police Roberta De Andreis (Borlo)

And here we are, on Monday morning to take the course of Bike Patrol (bike patrol) of the AIPIB (Italian Academy bike patrol). We are five colleagues of the  police headquarters of Loano together with eight colleagues of Savona and two instructors (Mauro and Alberto).

The main point at the beginning of the course is that we all know how to ride a bike, so the question naturally arises: “what we are doing here?”. A few minutes later and after the presentation rite which follows the introduction to the course, we understand that the course is something else. The course will last 30 hours divided into 5 days, we will deal with a theoretical part in the classroom and a practice on a circuit set up outdoors….

and  here the best part starts! So we have to deal with paths, slaloms, snaking lines, squares and much more riding a bicycle. Needless to deny the difficulties encountered by all initially, but with the passing of the days have gradually decreased until we get everyone to pass the final test. At my “I will never succeed” Mauro makes me understand that it is not so. It is not easy, either for an age speech, or for poor training and/ or little practice in the use of the bicycle, but it is enough to follow the profuse teachings, put will and commitment, and I realize that the instructor is right!!! There are many positive aspects of the course, you have the opportunity to understand the value of a service done with the bicycle, which becomes a real colleague, if you can say so.

Now we can begin

 After the appropriate training, the bicycle becomes an indispensable aid in putting into practice the many operating techniques that a local police operator may be in the condition of having to put into effect during the service. The service of Bike Patrol rediscovers the proximity to users who with a self-propelled service was slowly losing. Maybe we were in the same situation, but the course has created harmony among the participants despite not knowing each other before. At the time of giving a repair to the bicycle on duty that needed it or that needed help in the change of an air chamber or a tire, never lacked the help of those who knew a little more. Personally I am very pleased to have had the opportunity to participate and I wait as soon as possible to perform the first Bike Patrol service.

Ass.PL Roberta De Andreis
foto percorso esame
taken from the article

At my “I will never succeed” Mauro makes me understand that it is not so. It is not easy, either for an age speech, or for poor training and/ or little practice in the use of the bicycle, but it is enough to follow the profuse teachings, put will and commitment, and I realize that the instructor is right!!!

MANCHI SOLO tu

Rimaniamo in contatto 

 

Se ti fa piacere lasciando la tua e-mail potrai rimanere aggiornato sulla nostra attività associativa e formativa. Gia molti Colleghi e Comandi si sono iscritti.

Our Blog

 

share our articles on

your social networks

 

Bike Patrol Course Treviso Local Police

On 21 September 2020, colleagues Mauro and Andrea, instructors from the Italian Academy “Pattuglia in Bicicletta” (AIPIB), introduced themselves at our Local Police Headquarters in Treviso. The “Bike Patrol” course (pattuglia in bicicletta) aims to train police...

Operational techniques capsicum and bike patrol

Tuesday 15.06.21 at 15.00... let the party begin!In Loano, despite the   infernal heat   Mauro, Andrea and Alberto supervised and trained by the master, Michele FARINETTI Safety Operator and Trainer.SIPL Professor since 2009 in Operational Techniques and Defensive...

The course Bike Patrol Local Police of Loano and Savona

The course of Local Police of Loano e Savona told Ass. Local Police Roberta De Andreis (Borlo) And here we are, on Monday morning to take the course of Bike Patrol (bike patrol) of the AIPIB (Italian Academy bike patrol). We are five colleagues of the  police...

The Course Bike Patrol Local Police Siena

From 21st to 25th June the Bike Patrol course has taken place at the Local Police Headquarters of Siena, in order to train a group of agents who will patrol by bike the historic center of the city.
There are eight of us, all ages and all grades. Our Commander is very confident and he thinks that all of us will pass the course, even before starting the course has already organized the future patrols. 

Share This